Login






Password dimenticata?
Non hai ancora un account? Registrati
 
Efisio Demuru, nasco a Cagliari nel 1970, fin dagli anni del Liceo Classico Siotto-Pintor mi impegno nei vari movimenti studenteschi della Sinistra cagliaritana, militando nella FGCI di cui divengo il rappresentante per la provincia di Cagliari della Lega Studenti Medi e sempre in quegli anni ho l'opportunità di formarmi nella scuola del Partito Comunista a Frattocchie (Roma). All'Università mi avvicino ai gruppi laici di sinistra, sono anche candidato per la il consiglio della Facoltà di Giurisprudenza.

Fondo nel 1991 con alcuni studenti il circolo culturale e politico "Carlo Rosselli" che organizza varie iniziative culturali sui temi dei diritti civili e sulla sinistra riformista.

Aderisco nel 1993 al movimento degli autoconvocati socialisti di base, movimento di forte critica al gruppo dirigente socialista, ritenendo che gli ideali socialisti non dovessero scomparire sepolti dagli scandali che travolsero il segretario nazionale del PSI Bettino Craxi. In quegli anni mi appassiono allo studio dei vari movimenti politici, avvicinandomi al socialismo liberale ed al federalismo.

Frequento la scuola dell'arcivescovado di Cagliari, diretta da mons. Vasco Paradisi, da laico ho modo di conoscere e studiare le dottrine sociali della Chiesa Cattolica.

Nel 1994 ho l’opportunità di essere tra i primi aderenti a Federazione Democratica, movimento politico della sinistra sarda guidato da Antonello Cabras.

FD sperimenta il tentativo di coniugare le esperienze politiche del riformismo laico e socialista, dell’autonomismo sardista e del cattolicesimo sociale, questo progetto politico consente nel 94 di vincere le elezioni regionali sarde con l’esponente cristiano sociale Federico Palomba.

Costituisco il movimento giovanile di FD e promuovo un patto federativo con i giovani laburisti di Valdo Spini, entrando a far parte dell'esecutivo nazionale dei giovani laburisti.

Partecipo nel luglio del 1996 al seminario nazionale di Fabriano che contribuirà a costruire le basi politiche e culturali del nuovo soggetto politico dei giovani della sinistra.

Nel febbraio 1997 divento Segretario provinciale di Cagliari di Federazione Democratica, lavoro per costruire una rete dei circoli di FD, promuovendo varie iniziative su temi socioeconomici, il partito è animato da un profondo dibattito sulla costituzione dei DS, in Sardegna questo progetto politico assume caratteristiche molto differenti dal resto d’Italia, anche per la presenza di un soggetto politico come FD che raccoglie più del 6 % dei consensi elettorali regionali.

Nell'ottobre del 1997 sono tra i delegati fondatori della Nuova Sinistra Giovanile, durante i lavori del congresso sono nominato componente della commissione Statuto, a Corviale, vengo eletto nella Direzione nazionale di SG, il segretario nazionale è Vinicio Peluffo.

Nel febbraio del 1998 sono tra i delegati costituenti a Firenze dei Democratici di Sinistra. Da segretario provinciale di FD lavoro per favorire l’incontro dei militanti e dei dirigenti del PDS, di FD, dei Cristiano Sociali, dei Repubblicani e dei Riformisti Europei, partecipo e promuovo numerose iniziative nella provincia di Cagliari per costruire i DS cagliaritani.

Nel giugno del 2000 al primo congresso della Federazione di Cagliari area metropolitana vengo eletto Vice Segretario provinciale dei Ds di Cagliari, il Segretario provinciale è Giorgio Caredda, organizzo la struttura territoriale del partito, in quegli anni i DS riprendono con forza il governo di molti comuni dell'hinterland cagliaritano, faccio anche parte del direttivo regionale del partito.

Nell’estate del 2000 insieme a numerosi militanti di FD, del Pds, dei repubblicani e tanti cittadini capoterresi che non avevano mai avuto una tessera di partito o che negli anni si erano allontanati dai vari partiti della sinistra, costituisco una sezione dei DS intitolata a Carlo Rosselli.

Nel 2001 sono eletto consigliere comunale a Capoterra, dove mi occupo di politiche sociali e di cultura, sono mie le varie proposte sulla Lingua sarda, sull'istituzione del Consiglio Comunale dei Bambini e sull'istituzione dei Comitati di Quartiere.

Nel 2004 partecipo al movimento politico dei DS denominato Rinnovamento e Partecipazione, nel terzo congresso provinciale sono riconfermato Vice Segretario con la delega agli Enti Locali, il Segretario è Tore Sanna, organizzo varie iniziative per costruire una rete fra i vari amministratori locali DS e per preparare le elezioni amministrative del 2005 che vedrà l’elezione di un esponente dei DS, Graziano Milia, alla carica di Presidente della Provincia di Cagliari.

Nell'aprile del 2007 sono eletto con 68 % dei consensi Segretario provinciale dei DS, promuovo una serie di iniziative nel territorio per la costituzione del PD, a Firenze vengo eletto dal IV congresso nazionale dei DS nel Consiglio Nazionale.

Nelle primarie che eleggono Walter Veltroni, sono eletto all'Assemblea Nazionale.

Alle elezioni del 2008 accetto la candidatura alla Camera dei Deputati, in una posizione non eleggibile.

Attualmente svolgo la funzione di Assessore ai Lavori Pubblici nel Comune di Capoterra.

Nel maggio del 2008 insieme a Nicola Comerci e Mauro Sanna fondo l'associazione politica e culturale Nuova Prospettiva Democratica.
 
Efisio Demuru

Sondaggi

Il PD come si deve presentare alle elezioni politiche?
 
 
  2008 efisiodemuru.it - webmaster area riservata