Login






Password dimenticata?
Non hai ancora un account? Registrati
 
La maggioranza e l'opposizione unite per denunciare un'ingiustizia alla Regione PDF Stampa E-mail
Articolo di Ivan Murgana - 2 marzo 2012

Alluvione, negati a quattro famiglie i finanziamenti per i danni subiti Maggioranza e opposizione unite per chiedere giustizia per le quattro famiglie escluse dai risarcimenti dai danni causati dall'alluvione e accelerare il processo di messa in sicurezza del territorio in vista della Legge finanziaria che la Regione si appresta ad approvare. I consiglieri comunali Fabrizio Cau, Giovanna Congiu, Efisio Demuru, Luigi Frau, Franco Magi, Giacomo Mallus e Marco Zaccheddu, si sono recati in viale Trento per sollevare l'attenzione sulle vicende che hanno toccato l'intera comunità capoterrese.

Ad attenderli, i consiglieri regionali Chicco Porcu, Marco Espa, Giampaolo Diana, Pierpaolo Vargiu e l'assessore ai Trasporti, Cristian Solinas. Insomma , maggioranza e minoranza antepongono gli interessi di partito per chieder uniti e compatti alla Regione di non dimenticare un territorio che ha fatto i conti con un'alluvione che, oltre ad aver causato delle vittime, ha privato dei loro averi numerose persone e distrutto un territorio che, ancora oggi, attende interventi concreti di messa in sicurezza. «Uno dei motivi per il quale abbiamo chiesto quest'incontro trasversale è quello di far si che queste quattro famiglie di Capoterra che hanno perso tutto a causa dell'alluvione, vengano inserite nella lista degli aventi diritto ai risarcimenti», spiegano gli amministratori comunali. «Non sostenere chi è finito sul lastrico solo perché la domanda di rimborso dei danni è arrivata fuori tempo, è inaudito. Inoltre, chiediamo risorse aggiuntive per la messa in sicurezza del territorio». Dalla Regione invece, arrivano spiragli per fare in modo che la tragedia non venga messa in secondo piano. «Solleciteremo la Giunta Cappellacci per far si che il dramma di queste persone non sia dimenticato - spiega il capogruppo del Pd, Giampaolo Diana - i rimborsi alle persone colpite e la messa in sicurezza del territorio non possono aspettare oltre» Sulla stessa lunghezza d'onda, il collega , Chicco Porcu, che sottolinea «l'ingiustizia subita dalle quattro famiglie, estromesse dai rimborsi per un cavillo burocratico e la necessità di mettere a disposizione nuove risorse per rendere il territorio colpito dall'alluvione, davvero sicuro»
 
< Prec.   Pros. >
Efisio Demuru

Sondaggi

Il PD come si deve presentare alle elezioni politiche?
 
 
  2008 efisiodemuru.it - webmaster area riservata