Login






Password dimenticata?
Non hai ancora un account? Registrati
 
Nuova sulcitana, SS 195, anni di illusioni PDF Stampa E-mail

L'Unione Sarda, articolo di Andrea Piras - 26 settembre 2010

Troppi ritardi, per vedere i cantieri aperti della nuova statale Sulcitana bisognerà ancora attendere. Vertice tra Regione, Anas e Arpas. Cresce la protesta sulla costa sud-occidentale da Capoterra a Pula.  

 Nuova Sulcitana, non resta che un'accelerata dopo l'andamento lento, estenuante di questi ultimi due anni. A tentare di lasciarsi alle spalle i ritardi - su richiesta della Grandi Lavori-Fincosit, l'associazione d'imprese che nel febbraio 2009, davanti ad altre venticinque società, si era aggiudicata l'appalto per la costruzione della nuova statale 195 - sono stati ancora una volta l'assessorato regionale ai Lavori pubblici guidato da Angelo Carta, l'Anas e l'Arpas che l'altra mattina si sono riuniti per decidere i passi da compiere e far partire i cantieri della Cagliari-Pula. Una strada a scorrimento veloce, alternativa all'attuale litoranea, i cui lavori, per i primi due lotti (il tratto che dall'inceneritore di Macchiareddu raggiunge la consortile Casic davanti a Sarroch e il tratto che dalla fine della quattro corsie raggiunge Pula) sarebbero dovuti partire lo scorso marzo. Non è accaduto. E neppure si intravede un inizio a breve scadenza. 

PROBLEMI Intanto c'è da mettere mano all'ormai famigerato Piano di caratterizzazione, vale a dire gli studi e i sondaggi (compresi i carotaggi) su un'area classificata dal ministero dell'Ambiente inquinata. E dunque sottoposta, prima di qualsiasi intervento che prevede scavi e interessamento del sottosuolo, ad accurate verifiche. Doveva farle l'Arpas. Dovrà ancora farle. Così come non sono stati presi in considerazione in tempo utile, facendo emergere altri ritardi, quello dei sottoservizi esistenti lungo il tracciato della nuova Sulcitana. L'elenco è lungo: linee elettriche Enel, linee telefoniche, condotte idriche, Pipe line e via discorrendo. «Un consistente reticolo di tubi e cavi - ricorda l'assessore comunale ai Lavori pubblici di Capoterra, Efisio Demuru - che dovranno essere spostati per consentire la costruzione della strada». Anche su su questo la Grandi Lavori-Fincosit ha messo l'accento chiedendo un'accelerata per poter aprire i cantieri e iniziare gli interventi.

GLI ESPROPRI Sull'asfalto ancora virtuale della statale 195, a problemi si sono aggiunti altri problemi. In testa, il caso-espropri. Erano centinaia le persone interessate, e in tante avevano protestato quando l'Anas pubblicò l'elenco. Una vera e propria rivolta (da Capoterra a Pula passando per Sarroch e Villa San Pietro) che coinvolse i sindaci e costrinse i progettisti a riaprire il progetto e, almeno in parte, dove era possibile intervenire senza stravolgerlo, correggerlo. Peccato che dopo i confronti e le rassicurazioni, agli interessati venne ancora una volta sottoposto per errore il vecchio tracciato, quello delle polemiche. Scatenando così una serie di ricorsi al Tar che hanno contribuito a far lievitare i ritardi. Per questo l'altra mattina l'assessore Carta ha convocato i dirigenti di Anas e Arpas. Per riuscire a sbrogliare la matassa e far partire rapidamente i due primi lotti.

UN'EMERGENZA Da Capoterra parte ancora una volta la richiesta di far presto. «L'attuale strada ha dimostrato tutta la sua inadeguatezza, emersa purtroppo con forza il giorno dell'alluvione, quando i danni subiti costrinsero all'isolamento l'intero territorio, rendendo difficili anche i soccorsi. La verità è che settantamila residenti stabili, per lasciar fuori Cagliari, utilizzano la litoranea, che serve due grandi poli industriali e importanti località turistiche. Chiamarla inadeguata è davvero poco», dice Demuru. «Ua situazione insostenibile, noi siamo doppiamente danneggiati: una nuova 195 mai partita e una strada mai messa in sicurezza. Si sta rischiando di mandare alla malora un comparto come quello turistico», conclude il sindaco di Pula, Walter Cabasino.

 
< Prec.   Pros. >
Efisio Demuru

Sondaggi

Il PD come si deve presentare alle elezioni politiche?
 
 
  2008 efisiodemuru.it - webmaster area riservata